Come conservare il latte materno

come conservare il latte materno

Alcune mamme, a causa di motivi personali o lavorativi, si chiedono come conservare il latte materno una volta spremuto. Per spremere il latte si può utilizzare un mastosuttore (tiralatte) oppure lo si può fare manualmente. In entrambi i casi è indispensabile lavarsi le mani accuratamente con acqua e sapone sia prima che dopo aver manipolato gli oggetti per compiere questa azione. È consigliabile, secondo gli ultimi studi, utilizzare contenitori di vetro in quanto mantengono più inalterate le caratteristiche specifiche degli alimenti. Tutti i contenitori, a prescindere dal materiale con cui sono fatti, devono essere sterilizzati. Inoltre, è importante applicare un’etichetta sopra il contenitore che indichi la data e l’ora dell’estrazione del latte in modo tale da non confondersi.

Le principali regole su come conservare il latte materno

Esistono diverse modalità per conservare il latte materno. Ecco di seguito quali sono.

Come conservare il latte materno fuori dal frigo:

  • A 25-37°C per 4 ore
  • A 15-25°C per 8 ore
  • Sotto i 15°C per 24 ore
  • Sopra i 37°C non dovrebbe essere conservato

Il latte spremuto in diversi momenti della giornata può essere mescolato solamente dopo averlo fatto raffreddare precedentemente in frigorifero.

Come conservare il latte materno in frigorifero:

  • Tra i 2 e i 4°C fino a 8 giorni.  Dato che molti frigoriferi non hanno una temperatura costante sarebbe meglio mettere il contenitore nella parte più fredda. È consigliabile, però, consumare il latte entro 3-5 giorni.
  • Se sappiamo di non utilizzare il latte spremuto entro i 5 giorni, sarebbe meglio congelarlo.

Come conservare il latte materno in freezer:

  • 2 settimane se lo mettiamo nel compartimento freezer del frigorifero
  • 3 mesi se lo mettiamo nel compartimento freezer di un congelatore
  • 6 mesi se lo conserviamo in un congelatore a parte
  • Il latte che scongeliamo in frigorifero non può essere ri-congelato e deve essere consumato entro le 24 ore. Inoltre per offrire il latte al bambino, precedente spremuto e conservato, deve essere riscaldato solamente a bagnomaria o nello scalda biberon (portarlo a temperatura di circa 35/37°C), assolutamente no con il microonde o bollito in quanto potrebbe perdere le sue proprietà.
bambino che non dorme

È consigliabile non conservare il latte spremuto per lunghi periodi. Infatti le sostanze contenute nel latte materno variano con il tempo in base alle esigenze nutrizionali del bambino. È incredibile ma realmente il corpo della madre riesce a produrre latte in quantità e proprietà adeguate a seconda dell’età del suo bambino e di conseguenza ai suoi bisogni nutritivi.

bambini che non dormono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *