Come lavare i capi dei neonati

lavare i capi dei neonati

I germi e i batteri

I bambini, soprattutto i neonati, hanno un sistema immunitario ancora immaturo. Per questo motivo sono più esposti ai batteri e germi che sono presenti nei diversi ambienti, anche quelli domestici. Uno degli ambienti dove germi e batteri risiedono sono proprio i vestiti sporchi, soprattutto quelli che rimangono per qualche giorno nella cesta del bucato. Latte sui body e sulle tutine, pipì e pupù che fuoriescono dal pannolino o macchie di piccoli rigurgiti, sono alcune delle cause che contribuiscono alla proliferazione di germi e batteri sugli capi. Vediamo ora insieme alcuni consigli per lavare i capi dei neonati.

 

La prima regola del bucato

La prima regola da seguire, per una buona igiene dei capi dei nostri cuccioli, è quella di dividere il bucato dei bambini da quello degli adulti. Di conseguenza si consiglia di effettuare lavaggi differenziati possibilmente ogni giorno. In particolar modo le tutine del bambino, che potenzialmente possono essere venute a contatto con la pipì del bebé vanno lavate immediatamente senza attendere il giorno dopo. Questo eviterà il proliferarsi dei batteri e dei germi nel periodo di stazionamento degli indumenti dentro la cesta del bucato.

lavare i capi dei bambiniCome lavare i capi dei neonati

Non necessariamente bisogna lavare i capi dei neonati a 90° C per disinfettarli. È infatti possibile lavarli anche a basse temperature, ma è importante utilizzare dei buoni prodotti e specifici. Lavare i capi dei neonati a bassa temperatura con i prodotti idonei, non solo ci garantisce un capo pulito e disinfettato, ma anche una durata più lunga dei capi. Per prodotti specifici intendiamo detergenti neutri, ipoallergenici, possibilmente senza fosfati e tutto ciò che è specifico per il lavaggio di capi per neonati. Lavare i capi dei neonati a mano o in lavatrice è solo una scelta dei genitori in quanto esistono buoni prodotti sia per lavaggi a mano che in lavatrice. La cosa importante è quella di non utilizzare assolutamente prodotti come candeggina, smacchiatori, sbiancanti e tutta quella serie di prodotti chimici. Anche gli ammorbidenti, se non specifici per bambini, sono sconsigliati in quanto formano una patina sui capi. La patina contatto con la pelle del bambino, che è sicuramente più sensibile di quella di un adulto, potrebbe causare irritazioni o scatenare allergie. Un buon modo per assicurarci che ogni traccia di detersivo sia svanita, è quello di effettuare sempre il doppio risciacquo.

 

Come ultimo consiglio vi suggeriamo di lavare sempre anche i capi nuovi e appena acquistati. Anche se apparentemente puliti, potrebbero contenere germi e batteri a causa della loro permanenza sugli scaffali ed essere stati toccati da più mani.

sonno del bambino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.