Salvare un bambino dal soffocamento

Salvare un bambino dal soffocamento

Dati ISTAT

Secondo l’ISTAT, l’istituto nazionale di statistica, la mortalità infantile di bambini dai 0 ai 4 anni, classificata come morti accidentali, raggiunge il 27% come causa di soffocamento. Questo significa che circa 50 bambini all’anno perdono la vita a causa di ostruzione delle vie aeree. Il dato è davvero importante ed è per questo non possiamo esimerci dal conoscere come poter intervenire per aiutare un bambino che sta rischiando il soffocamento.

Cause di soffocamento

Una caramella, un piccolo pezzo di pane, una monetina, un piccolo pezzo che si stacca da un giocattolo, possono essere tra le prime cause che possono ostruire le vie aeree e portare al soffocamento del bambino.

Uno dei primissimi consigli che ci vengono dati per salvare un bambino dal soffocamento è quello di sorvegliare i bambini soprattutto quando mangiano e specialmente i più piccoli. Un intervento tempestivo può fare la differenza nell’evitare un tragico finale.

Quali sono i segnali di un soffocamento?

  • il bambino non riesce più a parlare, piangere od urlare
  • il colorito delle labbra e della pelle del viso cambia immediatamente diventando di colore blu, cianotico, a causa della mancanza di ossigeno
  • il bambino muove energicamente le mani verso la gola cercando istintivamente di rimuovere ciò che ostruisce la sua respirazione. Questo è un segno inequivocabile di un soffocamento
resleeping gruppo facebook
iscriviti al gruppo ReSleeping

Come salvare un bambino dal soffocamento

Per salvare un bambino dal soffocamento il primo suggerimento che viene dato dagli esperti è quello di non farsi prendere dal panico e di iniziare immediatamente le manovre di disostruzione pediatrica come nel video qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *