Alimentazione in allattamento

alimentazione in allattamento

Una mamma che allatta ha bisogno dalle 500 alle 700 calorie in più al giorno rispetto al suo normale fabbisogno calorico. Una corretta alimentazione durante l’allattamento quindi non consiste nel mangiare “per due” o scegliere cibi calorici. Questo perché durante la gravidanza il corpo si è già preparato ad accumulare una scorta di grassi per far fronte al dispendio energetico in allattamento.

8 consigli per una corretta alimentazione in allattamento

Ecco di di seguito 8 consigli che ti potranno essere utili ogni giorno nella scelta di ciò che mangi nel periodo in cui allatti:

  1. Alimentazione regolare. Evita di saltare i pasti. Fai più “spuntini” nell’arco della giornata piuttosto che pochi pasti abbondanti.
  2. Aumenta di poco le solite porzioni.
  3. Alimentazione varia. Non consumare solo un tipo di cibo. Consuma carne, uova, pesce, legumi, cereali e latticini (prediligi quelli freschi e stagionali). Mangia tanta frutta e verdura.
  4. Evita cotture troppo caloriche o elaborate come i fritti. Preferisci, invece, cotture semplici come quella al vapore, al cartoccio o in pentola a pressione.
  5. Non iniziare diete dimagranti o assumere sostitutivi del pasto. Potrebbe essere dannoso per te e per il tuo bambino.
  6. Bevi tanta acqua. Infatti il latte materno è composto dall’87 % di acqua, perciò è indispensabile assimilarne molta.
  7. Ci sono alcuni alimenti che possono cambiare in qualche modo il sapore del latte come aglio, cipolle, verdure dal sapore deciso come i peperoni e gli asparagi, spezie molto forti come il peperoncino e il curry. Dal punto di vista nutrizionale non vi sono motivi per eliminarli dalla dieta giornaliera. Inoltre molti di questi alimenti sono già stati “assaporati” durante la gravidanza dal feto. Quindi un consiglio è quello di moderarne il consumo, e mangiarli un po’ per volta in modo tale da osservare la reazione del bambino.
  8. Vi sono altri alimenti che sono altamente allergizzanti come agrumi, fragole, crostacei e molluschi, cioccolata, latte e pomodori. Questi cibi sono sconsigliati da consumare soprattutto se vi è una predisposizione genetica di allergie in famiglia. Limita, anche, il consumo di eccitanti come il caffè. La dose massima consentita è di 3 tazzine al giorno, anche se sarebbe più opportuno evitare del tutto la sua consumazione in quanto può provocare irrequietezza e agitazione al bambino.
richiedi consulenza resleeping

Sostanze da evitare in allattamento:

  • Il fumo.
  • I farmaci. Chiedere consiglio sempre al medico nel caso in cui sei costretta a utilizzare un farmaco.
  • Le bevande alcoliche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.